Presentati in USA i dati sulla sperimentazione con la molecola SD-809

Presentati in USA i dati sulla sperimentazione con la molecola SD-809

Lo studio clinico di fase III First HD - sponsorizzato dal colosso farmaceutico Teva Pharma - è stato condotto negli Stati Uniti su 90 pazienti, trattati per 12 settimane con SD-809 (vs placebo) al fine di verificare gli effetti della molecola sul sintomo 'còrea' associato alla malatta di Huntington.

I risultati dello studio, presentati ufficialmente pochi giorni fa al 68° Congresso Annuale dell'Accademia Americana di Neurologia a Vancouver, B.C., hanno mostrato che la deutetrabenazina ha migliorato il sintomo 'còrea' ed ha anche avuto effetti positivi sulla capacità di deglutizione e sulla funzionalità motoria, con un contributo importante sulla distonia.

"Le persone affette da malattia di Huntington hanno un enorme bisogno di terapie. Siamo orgogliosi di presentare questi dati come espressione dell'impegno di Teva nella ricerca sulla malattia di Huntington", ha detto Michael R. Hayden, President of Global R&D e Chief Scientific Officer di Teva.

Il comunicato uffciale di Teva Pharma:

http://www.tevapharm.com/news/teva_presents_new_data_for_sd_809_in_hunt…

Gli altri articoli sulla Deutetrabenazina sul sito LIRH:

http://www.lirh.it/it/approvato-il-farmaco-sd-809-la-malattia-di-huntington

http://www.lirh.it/it/la-molecola-sd-809-efficace-nel-trattamento-del-sintomo-corea

 

Aggiungi un commento

Share on