Prende avvio lo studio clinico di fase II OPEN PRIDE con pridopidina

Prende avvio lo studio clinico di fase II OPEN PRIDE con pridopidina

Prende avvio in Italia lo studio clinico di Fase II OPEN PRIDE.

OPEN PRIDE è uno studio sperimentale farmacologico multicentrico, che rappresenta l’estensione in aperto (ovvero, senza possibilità di ‘effetto placebo’) del precedente studio denominato PRIDE-HD: PRIdopidine Dose Evaluation in Huntington's Disease.

E’ stato progettato per raccogliere e analizzare dati sulla sicurezza, sulla tollerabilità e sulla efficacia della pridopidina in pazienti con malattia di Huntington nel lungo periodo (obiettivo primario).

Obiettivo secondario è quello di misurare gli effetti della pridopidina sulla severità dei sintomi motori e sul modo in cui questi influenzano la qualità della vita dei pazienti.

Lo studio verrà condotto in Australia, Austria, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Olanda, Polonia, Russia, Regno Unito, Stati Uniti. Coinvolgerà in tutto 53 Centri e 400 pazienti, gli stessi centri e gli stessi pazienti che hanno già partecipato al precedente studio PRIDE-HD, i quali si sottoporranno al trattamento sperimentale per 52 settimane.

La prima settimana assumeranno 45 mg di pridopidina, sotto forma di due capsule da ingerire per via orale. A partire dalla seconda settimana, e fino al termine dello studio, la dose giornaliera salirà a 90 mg.

Il prossimo 24 novembre saranno screenati nello studio OPEN PRIDE i primi 5 pazienti italiani presso l’Unità Ricerca e Cura Huntington e Malattia Rare dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza- Opera  di san Pio da Pietrelcina -  a San Giovanni Rotondo (FG), sotto la direzione del prof. Ferdinando Squitieri.

Add new comment

Share on