Nuovi aggiornamenti sullo studio Generation HD1 - 14 10 2019

logo huntingtin lowering

Siamo felici di condividere con voi l'ultimo aggiornamento sullo studio Generation HD 1 ricevuto da Roche.

Le novità, in sintesi: il numero totale dei partecipanti aumenterà da 660 (obiettivo già raggiunto) a 801 e la sperimentazione verrà estesa anche alla Cina.

Questo ampliamento rafforzerà il valore (clinico, scientifico e statistico) dei dati relativi ai due diversi dosaggi di farmaco che si stanno somministrando: una somministrazione ogni otto settimane (2 mesi) versus una somministrazione ogni 16 settimane (4 mesi), per un periodo di osservazione di 25 mesi.

Ricordiamo che lo studio si svolge in Nord America, Sud America, Europa, Giappone e Cina: una tale diversificazione della popolazione coinvolta non ha un precedente nelle sperimentazioni sulla malattia di Huntington.

La comunità Huntington è vicina e sostiene gli sforzi dei pazienti, dei ricercatori e dello sponsor in questa comune impresa per rendere la malattia un nemico da poter affrontare in maniera più serena.

Trovate tutti i dettagli nella comunicazione ufficiale.

 

 

Altre Risorse
Categoria

Tu cosa ne pensi?

con questo ampliamento dello studio generation HD1
La vostra associazione arruolera' altri pazienti ,oltre a quelli già arruolati in questo 2019 ?

L'ampliamento del numero dei partecipanti comporta che ogni Paese coinvolto ha a disposizione un certo numero di pazienti in più da poter reclutare, che si aggiungeranno a quelli che già hanno iniziato la sperimentazione (e che la continueranno normalmente).
Saranno le singole strutture ospedaliere a selezionare questi ulteriori pazienti.
Tenga presente che la nostra Fondazione conduce studi clinici osservazionali, mentre le sperimentazioni terapeutiche, come Generation HD1, sono in capo a strutture ospedaliere. Nello specifico, quella con la quale abbiamo un rapporto di collaborazione consolidato è la Fondazione Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza-Unità Huntington e Malattie Rare, che è sotto la responsabilità del prof. Ferdinando Squitieri e che è il Centro Coordinatore per l'Italia dello studio Generation HD1.

 

 

 

 

Aggiungi un commento

Share on